Impegno e determinazione contro la tratta di esseri umani

By on 8 Novembre 2013

ClandestiniIQ. 08/11/2013 – Naufragio del 3 ottobre, arrestato a Lampedusa il presunto scafista del barcone affondato al largo di Lampedusa. Il ministro: fermare a tutti i costi i mercanti di morte, insieme con l’Unione Europea.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, esprime grande soddisfazione per l’arresto di uno dei presunti organizzatori della traversata che, il 3 ottobre, è costata la vita a 366 migranti al largo di Lampedusa, e del presunto scafista.

Il ministro Alfano si complimenta con le Forze di Polizia e con la Magistratura che «con impegno e determinazione portano avanti una forte battaglia contro uno dei crimini più efferati: la tratta degli esseri umani. Bisogna fermare a tutti i costi i mercanti di morte e, per raggiungere questo obiettivo, è necessario anche il coinvolgimento dell’Unione Europea».

Muhammud Elmi Muhidin è stato arrestato ieri pomeriggio a Lampedusa, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo perchè ritenuto uno degli organizzatori della traversata dalla Libia verso l’Italia culminata, lo scorso 3 ottobre, nel naufragio dell’ imbarcazione al largo delle coste siciliane. Il 24enne somalo è accusato di sequestro di persona a scopo di estorsione, associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento della immigrazione clandestina, tratta di persone e violenza sessuale.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.