Il Turco non l’ha presa bene. Partita querela a Charlie Hebdo.

By on 29 Ottobre 2020

Recep Tayyip Erdogan sbracato su una sedia, in mutande e maglietta, la pancia di fuori, che alza il vestito di una donna velata fino a scoprirle il fondoschiena e grida: «Oh! Il profeta!». È la vignetta che ieri Charlie Hebdo ha pubblicato in copertina, proprio mentre infuria la polemica tra la Turchia e la Francia sulla libertà di espressione. Il presidente turco non l’ha presa bene. «Non ho neppure guardato questa caricatura», ha detto, «perché mi rifiuto di dare importanza a queste pubblicazioni immorali. Non c’è nulla da dire su queste canaglie». Il «Sultano» Erdogan non è rimasto proprio impassibile e, come è nel suo stile, ha presentato una querela per vilipendio e diffamazione nei confronti del direttore, del caporedattore e del caricaturista autore della vignetta a cui si è aggiunta l’apertura di un procedimento penale d’ufficio da parte della Procura di Ankara.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com