Il Papa a Ostia: «Basta omertà e prepotenze, serve legalità»

By on 4 giugno 2018

«Gesù desidera che siano abbattuti i muri dell’indifferenza e dell’omertà, divelte le inferriate dei soprusi e delle prepotenze, aperte le vie della giustizia, del decoro e della legalità». Francesco celebra la messa nella parrocchia di Santa Monica, è passato mezzo secolo da quando Paolo VI guidò a Ostia la processione del Corpus Domini e nell’anno della canonizzazione di Montiniil Papa ha deciso di riprendere la tradizione di guidare le processioni in varie zone della città, negli ultimi quarant’anni si erano fatte solo a San Giovanni in Laterano. Però dopo iprocessi e gli arresti che hanno decimato il clan Spada è ovvio che l’attenzione si concentri sulla vicenda dei clan criminali che si dividono e contendono case, usura e droga lungo il litorale romano. E le parole di Francesco nell’omelia sono nette: «L’ampio lido di questa città richiama alla bellezza di aprirsi e prendere il largo nella vita. Ma per far questo occorre sciogliere quei nodi che ci legano agli ormeggi della paura e dell’oppressione», sillaba.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *