Il Natale dell’Enoteca Regionale Palatium

By on 18 Dicembre 2012

Regione LazioIQ. 18/12/2012 – All’Enoteca Regionale Palatium il Natale si festeggia con le 3 T, acronimo di Tipico, Territorio, Tradizione, che da oggi fanno rima con la E di Economico.

A partire dalle imminenti festività, l’Enoteca Regionale rivoluziona la sua offerta ristorativa: due diverse linee di cucina, una per il pranzo ed una per la cena, con pietanze e proposte gastronomiche differenti, studiate a misura di tasca. E presenta una proposta di sei menu tradizionali, da fare a casa per Natale e Capodanno, con un costo massimo di 8 € a commensale.

A pranzo, l’alta cucina di Palatium diventa Low Cost, grazie alla nuova tipologia del servizio. Al piano superiore, l’Enoteca propone il “Menu del Pranzo”, rivisitazione in chiave leggera del menu serale, con porzioni più economiche e pietanze più semplici (veloci), ed un risparmio per il cliente del 20%. Al piano inferiore, l’offerta ristorativa si semplifica ulteriormente, con quattro menu fissi: “Palatium 1-2-3-4”, sempre ispirati dalla filosofia di Enoteca (TTT), ma ad un prezzo ancora più contenuto rispetto alla versione “Pranzo”, possibile grazie a un servizio più snello e meno impegnativo, conforme ad un modello oggi in voga, con ordinazione al bancone.

Per la cena, Palatium propone invece il “Menu Gourmet”. Il meglio dell’offerta enogastronomica laziale, le eccellenze assolute espresse dai singoli territori, secondo la filosofia (3T) che ha fatto di Palatium il vero “Tempio del Gusto Laziale”.

Tipico, Territorio, Tradizione, ma anche economicità, secondo la linea dettata dal Presidente Erder Mazzocchi (Arsial), che in merito dichiara: “L’idea di spalmare l’offerta ristorativa su tre livelli diversi, ci consente di coniugare la nostra filosofia di sempre, che fonde alta cucina, vocazione all’eccellenza, cultura della territorialità e filiera corta (KM 0), con la necessità, quanto mai attuale, di apportare un considerevole risparmio al cliente finale. Non si tratta di un’operazione sottocosto, ma di un nuovo modello di gestione, che unisce qualità ed economicità. E che lanciamo come idea a tutti gli esercenti laziali. Nei nostri territori, grazie al grande patrimonio gastronomico offerto dalla tradizione regionale, che in buona parte è nato nelle cucine delle massaie di una volta, con ingredienti poveri, ma prelibatissimi, questo modello può applicarsi più facilmente che altrove. A tutto vantaggio dei gestori, che potranno abbassare i costi senza compromettere la qualità. Presentando al cliente un’offerta gastronomica appetibile, ma anche economica”.

E per i giorni delle feste, arriva la chicca. Nei locali dell’Enoteca e sul portale istituzionale di Arsial (www.arsial.it), Palatium presenta i suoi “Menu delle Feste”. Sei menu tradizionali per le tre occasioni clou: la cena della Vigilia di Natale, Natale e Capodanno. Elaborati dallo chef Dario Tornatore e dallo staff dell’Enoteca Regionale, con una spesa massima di 8 € a persona. Ai “Menu delle Feste” è dedicato il frizzante show-cooking del 21 dicembre in Enoteca, condotto dal nostro chef Dario Tornatore, che Palatium vuole regalare a tutta la sua clientela. Specialmente a quanti, per i giorni più belli dell’anno, sceglieranno il gusto inconfondibile dei prodotti “made in Lazio”.

Ufficio Stampa Arsial

About Redazione

One Comment

  1. atletico madryt

    23 Dicembre 2012 at 07:27

    Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement account it. Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how can we communicate?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.