Il lavoro che nasce alla stazione

By on 5 Aprile 2013

enlabs  da redazione

IQ. 05/04/2013 – Al secondo piano della stazione Termini, a Roma, è nato  Luiss EnLabs, un luogo di lavoro e  creatività, frutto dell’accordo tra  l’incubatore EnLabs e l’Università Guido Carli. Il lavoro, oggi, bisogna inventarlo perchè “se il lavoro non c’è bisogna crearlo, noi vogliamo dare corso alle idee coraggiose”. Una “fabbrica di startup”, in un’ala della stazione Termini, al secondo piano, si cerca di trasformare un semplice spazio di transito in un luogo di contaminazione.

Uno spazio aperto, ha assicurato il direttore generale dell’ateneo Pier Luigi Celli, “agli studenti di tutte le università italiane, specie quelle tecniche e scientifiche, che abbiano un’idea imprenditoriale da sviluppare”. Sono state predisposte 120 postazioni di lavoro su una superficie di 1500 metri quadrati. Tutto l’occorente per lavorare e ogni sei mesi verranno selezionati sei nuovi progetti da incubare, da trasformare cioè in vere e proprie imprese, con un finanziamento di 30mila euro ed un percorso di crescita assistito della durata di 6 mesi. La Luiss garantirà al progetto i contatti con il mondo della formazione e quello dell’impresa La gestione operativa come la gran parte dei fondi investiti saranno di Luigi Capello. Un imprenditore attivo da anni nel settore delle startup ed è stato proprio Capello a presentare i dieci team di ragazzi che già occupano una postazione all’interno della stazione. I mini uffici e le postazioni saranno anche  a disposizione anche di professionisti attivi nel mondo della tecnologia, come avvocati o pubblicitari, nel tentativo di creare un piccolo ecosistema digitale. Idee ed innovazione sembrano essere il motore del lavoro. Creare e lavorare diventa il nuovo binomio.

 

About Redazione