Il dramma del CARA di Castelnuovo di Porto.

By on 24 Gennaio 2019

Abruzzo, Marche, Molise, oggi. Ieri Campania ed Emilia Romagna . Domani – si dice – Piemonte e Lombardia. E così via fino a sabato. Stanno volando lontano da Castelnuovo di Porto, in luoghi “top secret” anche per chi vi verrà trasferito, i sogni, i progetti e le speranze di almeno 305 ragazzi di 12 nazionalità diverse ospitati fino a ieri nel centro di accoglienza per richiedenti asilo alle porte di Roma, da un giorno all’altro per volere del Ministero dell’Interno. Questa mattina sono partiti i primi tre pullman, con a bordo rispettivamente 30, 30 e 15 ragazzi. Il primo era stato inizialmente bloccato dal blitz della deputata di Leu, Rossella Muroni, che si è messa davanti al mezzo protestando contro “l’assenza di garanzie per i ragazzi sulla loro destinazione”. Una protesta che dura poco, perché un’ora dopo la parlamentare deve arrendersi alle autorità prefettizie che la rassicurano sul fatto che “a bordo del pullman gli sarà spiegato tutto”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.