I bianconeri battono un buon Bologna

By on 20 Ottobre 2019

I bianconeri battono un buon Bologna e mantengono la testa della Serie A, momentaneamente a +4 sull’Inter in classifica. Non basta il gol di Danilo ai rossoblù, seguiti direttamente dalla panchina da Sinisa Mihajlovic. Alla fine sono decisivi tre uomini per Sarri: il solito Ronaldo, Pjanic e Buffon. CR7 – dopo la celebrazione per i 700 gol in carriera a inizio partita – apre le mercature con uno dei suoi marchi di fabbrica: doppio passo e botta col destro. Nel primo tempo il Bologna è però subito bravo a rispondere con Danilo, che infila il pallone in rete con un gran tiro di controbalzo appena sette minuti dopo lo svantaggio.

Dunque la ripresa, dove la partita si accende definitivamente, e a dare il via allo show è proprio Pjanic, bravo col destro in area a sfruttare una palla persa dal Bologna in uscita. Nella fase centrale del secondo tempo è la Juve che crea di più, avvicinandosi più volte al tris. Ci provano in serie Higuain (due volte), Bernardeschi e ancora Ronaldo, ma tutte le volte c’è sempre un super Skorupski a dire di no ai bianconeri e tenere viva la partita. Vivissima quando nel pieno del recupero si accende di nuovo: prima arrivano le proteste rossoblù per un tocco di mano di de Ligt in area (scivolata a vuoto, palla che rimbalza sul campo e poi sul suo gomito), ma Irrati lascia proseguire dopo un breve silent check al Var. Dunque il momento di massima tensione: sull’ultima punizione Bologna ci prova di testa Santander (dentro all’80’), ma la traversa gli dice di no; mentre qualche istante dopo è un autentico miracolo di Buffon a salvare la Juve, ancora su un suo nuovo tentativo in rovesciata sul proseguo dell’azione. Il triplice fischio arriva immediatamente dopo: 3 punti per la Juve, mentre per il Bologna è il secondo ko nelle ultime tre partite.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.