Green economy e coesione territoriale

By on 8 Gennaio 2013

consorzio tiberinaIQ. 08/01/2013 – Area interna della così detta “Italia di Mezzo” – geograficamente parlando – con struttura policentrica e diversità subregionali perfettamente idonee a un’integrazione virtuosa per la crescita complessiva (a costo zero, tramite la coesione territoriale), regione di progetto dell’originale coalizione (trasversale, intersettoriale e interdisciplinare) realizzata dal Consorzio Tiberina, triplice potenziale “Distretto” su aspetti sinergici (biologico, culturale, tecnologico), territorio-laboratorio per “buone pratiche” (anche di governance) verso un futuro sostenibile dell’Italia, attrattore di investimenti non calati dall’alto ma orientati da caratteristiche identitarie e vocazioni per lo sviluppo endogeno: queste le varie coerenti sfaccettature della regione Tiberina, unità storico-geografica che – da qualche anno – si segnala anche come sede di innovazione da molteplici punti di vista, compresi quelli di metodo.

Nell’ottica di fare della regione stessa, fra le altre cose, una sorta di “Silicon Valley” della new-soft-green economy, si inseriscono le attività di internazionalizzazione, fra cui la recente ospitalità a Dirigenti, Ispettori ed Esperti del Fondo Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e la Gestione delle Acque della Polonia, organizzata dal Consorzio Tiberina per lezioni, incontri e visite nell’ambito di un progetto dell’Unione Europea, con orientamento anche alla valorizzazione delle nostre eccellenze tecnologiche per la soluzione delle istanze posteci.

Veramente lusinghieri sono risultati gli esiti, come attestato dalla lettera indirizzata al Ministro Clini e al Presidente Amendola, citando unitariamente le persone coinvolte in maggior misura del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (fino al livello di Direzione Generale) e del Consorzio.

Su un progetto dell’U.E., in linea con la condivisione di esperienze conoscitive e partecipative (in ambito paesaggistico-territoriale), è anche la richiesta ufficiale appena pervenuta dalla Regione Lazio, per mettere a frutto l’approccio integrato del Consorzio su un subsistema – peraltro estremamente complesso – della macroregione d’interesse.

Consorzio Tiberina – Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.