Gli Stati Uniti aprono alla web tax.

By on 28 Febbraio 2021

Gli Stati Uniti aprono alla web tax. Ad annunciare la svolta è stato il ministro delle Finanze tedesco Olaf Scholz. Janet Yellen, prima donna a guidare il Tesoro Usa, ha detto ai ministri delle finanze del G20 che Washington è pronta ad abbandonare la cosiddetta clausola del «porto sicuro» per le multinazionali che ha finora complicato i colloqui sulla riforma della tassazione globale tra gli Stati membri dell’Ocse, ha anticipato in una nota da Berlino li ministro Scholz. Anche il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha confermato subito il passo avanti, visto che la Francia è tra i più grandi sostenitori dell’introduzione di una nuova tassa digitale a carico dei grandi gruppi multinazionali del web, da Google ad Amazon e Facebook.

La riforma del sistema di tassazione internazionale è una «questione urgente» visto il ruolo dei servizi digitali, ha affermato il ministro dell’Economia Daniele Franco alla conferenza stampa al termine del G20, sottolineando che il G20 porterà avanti il lavoro per raggiungere un «consenso globale per una soluzione entro metà 2021».

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com