Gli Arteteca e la loro comicità a Rende

By on 24 Marzo 2019

Gli Arteteca accompagnati da Gaetano De Martino hanno dato vita ad uno spettacolo esilarante per il rush finale del Rende Teatro Festival 

Una rassegna teatrale di tutto rispetto, quella ideata da Alfredo De Luca ( Dedo Eventi), direttore artistico  della Rassegna Teatrale 2018-2019 nell’ambito del Rende Teatro Festival, che ha scelto artisti di tiratura nazionale e anche internazionale,  insieme a Nestore Verre (For&Ver Creative Company) che ha curato la comunicazione dell’intera rassegna accanto ai giornalisti, con il patrocinio del Comune di Rende.

Tutti gli spettacoli , partendo da Paolo Ruffini con Diana Del Bufalo, Biagio Izzo, Gabriele Cirilli, Matteo Setti, Cristiano Malgioglio, Gene Gnocchi e per ultimo gli Arteteca con Gaetano De Martino, si sono svolti presso il Cine Teatro Garden, sito in Rende, e a far da sfondo all’atmosfera spettacolare è stato sempre e solo il pubblico in sala.

Il rush finale del 22 Marzo ha visto gli Arteteca sul palcoscenico, il duo comico  composto da Monica Lima ed Enzo Iuppariello, personaggi di punta del programma Made in Sud, attualmente condotto da Stefano De Martino. Gli stessi sono  anche una coppia nella vita, e lo hanno dichiarato durante il loro spettacolo al Garde( sono 15 anni che stanno insieme e hanno anche una bambina).

Particolari che evidenziano una sintonia perfetta tra arte e vita privata, fra complicità e lavoro; i due sono stati vincitori di moltissimi premi , in particolare il Premio Nazionale Festival del Cabaret di Manciano e quello del Festival Cabarettiano di Sorrento, chiamati anche come attori in molte fiction,  e sono anche conosciuti per aver ideato le parodie sulle chat erotiche ( Passera Solitaria 80 e Superdotato 78), rese poi sketch a contenuto leggero ma ben definito e strutturato, operazioni importanti per comprendere le dinamiche sociali, a partire dalla conoscenza sul web tra due persone , in un confronto diretto tra assuefazione e bisogno di rimanere connessi.

Si può far ridere con l’arte? Sì,soprattutto quando riesci a dar vita a slogan come “Vita, cuore e battito”, emblema degli artisti con il nome di “Arteteca”, nome d’arte  che sta significare chi è sempre in movimento, difatti Enzo ( all’anagrafe Vincenzo) è colui che si muove spesso durante le performance, mentre Monica ha una forte ed incisiva mimica facciale, accompagnata da un movimento scenico ben costruito; i due si sono conosciuti mentre lei sognava di diventare un’attrice drammatica, ma Enzo aveva già visto  in Monica una brava umorista, in grado di far emergere la sua vena comica , necessaria per interpretare situazioni, personaggi, caricature, scenette di vita quotidiana, tuttavia il duo segue un repertorio a batteria, capace di alternare movimento e battuta pronta, decisa e misurata al contesto.

Per dirla con Enzo e Monica, il divertimento è frutto di una volontà a prendersi poco sul serio, a giocare con le caratteristiche di ognuno senza mai esagerare, in fondo queste rappresentazioni comiche sono il risultato di un lavoro a due, lungimirante e previdente, al passo con i tempi e  con le aspettative del grande pubblico.

 

Matteo Spagnuolo

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.