GARCIA RECORDMAN. LA ROMA NE METTE IN FILA DIECI.

By on 1 Novembre 2013

di Gianluca Colasanti

 

ROMA  CHIEVOIQ.01/11/2013- Nemmeno la notte delle streghe riesce a mettere paura alla Roma. La banda Garcia infatti, nonostante le numerosissime defezioni e l’iniziale turn over, batte il Chievo per una rete a zero nel testa-coda della decima giornata, facendo così registrare un nuovo record di vittorie dall’inizio della stagione, record che eccezion fatta per un Tottenham degli anni ’60, non ha eguali in Europa. Con questi tre punti la squadra giallorossa riporta il proprio distacco dalle inseguitrici Napoli e Juventus a 5 lunghezze, alimentando inoltre l’entusiasmo in una città quasi completamente convinta ormai della presenza della Roma tra le concrete pretendenti al titolo.

Passando al campo la Roma, come contro l’Udinese, non riesce ad imporre il proprio gioco specialmente nel primo tempo, e questo anche per l’atteggiamento ultradifensivo del Chievo che pressa in maniera molto intensa i portatori di palla avversari.

Si torna quindi negli spogliatoi con il risultato ancora fermo sullo zero a zero ma, nei primi minuti della ripresa, Garcia decide di dare una svolta alla partita inserendo Balzaretti e Florenzi per dare velocità ed imprevedibilità al gioco della propria squadra. Neanche a farlo apposta passano pochi minuti ed il giovane centrocampista romano sfugge ai marcatori avversari mettendo in area un pallone velenoso che Borriello insacca di testa per l’uno a zero giallorosso.BorrielloInformazioneQuotidiana

Da questo momento in avanti la Roma dimostra di saper gestire la gara riuscendo a controllare senza particolari problematiche gli attacchi del Chievo fino al fischio finale del signor Peruzzo.

La gioia a fine partita è incontenibile sia in campo che fuori con esultanze molto passionali e liberatorie anche per il sempre attento Rudi Garcia, evidentemente consapevole di esser riuscito a trasformare una squadra senza identità e gioco in una corazzata imbattibile in soli tre mesi.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.