Francia, avanti con le tasse sulla benzina

By on 19 novembre 2018

“Avanti con le tasse sulla benzina”. Il governo francese tira dritto econferma i rincari sul carburante contro i quali ieri la Francia ha assisito al giorno nero dei giubbetti gialli, con scontri dalla Capitale ai confini che hanno provocato una vittima e oltre 409 feriti, di cui 14 gravi e 282 arresti. I disordini continueranno anche oggi: la giornata è iniziata con 40 blocchi sulle autostrade, dopo che in 3.500 manifestanti sono rimasti in azione tutta la notte. Ma tutto questo non è bastato, finora, a piegare l’esecutivo di Macron e ridurlo al passo indietro: “In tema di fiscalità ecologica andiamo avanti sulla traiettoria prevista. Non farlo sarebbe incosciente”, ha detto il ministro della Transizione ecologica, François de Rugy, in un’intervista a Le Parisien, confermando l’entrata in vigore della tassa sul carburante dal 1 gennaio, destinata – nelle intenzioni del governo – a ridurre gli effetti del cambiamento climatico.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.