Foibe. Scontri a Torino, lancio di sassi e bombe carta dei Centri Sociali

By on 11 febbraio 2018

Gli attivisti di Forza Nuova a Torino hanno ricordato le vittime delle Foibe. L’iniziativa, cui hanno preso parte una cinquantina di persone, si è svolta in Corso Cincinnato davanti alla lapide commemorativa, mentre a circa 300 metri stazionava il corteo degli antifascisti. Nel mezzo un fitto dispositivo di forze dell’ordine. Un manifestante del corteo antifascista è stato fermato dalle forze dell’ordine durante un parapiglia nei pressi di corso Cincinnato. Il corteo si era diviso in vari tronconi e tutti avevano tentato di raggiungere la zona di ritrovo dei militanti di Forza Nuova, incontrando comunque sempre gli sbarramenti della polizia.

Un gruppo di manifestanti del corteo antifascista, molti dei quali provenienti dai centri sociali, si è staccato e con violenza hanno lanciato sassi, bottiglie e una bomba carta contro le forze dell’ordine. L’azione, in via Luzzati, è stata bloccata con una carica di polizia al termine della quale è stato fermato un manifestante.

“Quelli che oggi parlano tanto di accoglienza – ha detto il coordinatore regionale di Forza Nuova, Luigi Cortese – sono gli stessi che 73 anni fa erano amici dei Partigiani di Tito che uccidevano gli italiani in modo atroce, e che hanno fatto morire di fame i profughi istriani dalmati e giuliani quando sono scappati dalle loro terre”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *