Ferrari (PD): “No alla delibera sullo sdoppiamento di Ama spa”

By on 13 Marzo 2013

FerrariIQ. 13/03/2013 – Inaccettabile sia nel merito che nel metodo la proposta di delibera giunta in commissione Ambiente con la quale si chiede di sdoppiare Ama SpA.

Inaccettabile nel merito perché l’azienda – patrimonio dei romani – non può essere ceduta ai privati neanche in parte. Il fallimento dei management che in questi anni si sono susseguiti e quello delle linee guida della giunta Alemanno non può trovare una soluzione sempre nella cessione di quote societarie.

Inaccettabile nel metodo perché, se la discussione sull’argomento si dovrà aprire, dovrà essere da un ampio confronto con i lavoratori e le rappresentanze sindacali aziendali, sia per salvaguardar i livelli occupazionali che per trovare all’interno delle stesse risorse umane la via per lo sviluppo dell’azienda e dei servizi da essa erogati.

Ricordo, inoltre, che il 10 aprile verranno meno le funzioni ordinarie dell’Assemblea capitolina. Decidere adesso per il futuro dell’azienda appare un colpo di mano dell’uscente amministrazione. Ai colleghi consiglieri, sia quelli che lasceranno la Capitale per andare verso altri incarichi che quelli che resteranno, ricordo che le società del gruppo Comune di Roma non devono diventare il luogo dove far confluire interessi diversi da quelli della città.

Lo dice Alfredo Ferrari Consigliere Comunale PD di Roma

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.