Eyeliner protagonista sotto il vischio

By on 31 Dicembre 2012

EyelinerSi ringraziano i colleghi di Vento Nuovo per l’articolo.

IQ. 31/12/2012 – L’ansia per il look di Capodanno cresce e impazza, ma tra mille riviste che propongono make up estremi e ingenti quantità glitter simpatici ma leggermente inopportuni, quello che si vuole proporre oggi è di appoggiarsi con sicurezza al trend di stagione che ci ha accompagnato quest’anno già dallo scoccare dell’autunno e non accenna ad appassire: ovvero, un sapiente uso dell’eyeliner. Più semplice di così!

In realtà, molte donne preferiscono la matita e non si trovano particolarmente a loro agio con questo piccolo pennellino a lunga durata (ho più di un’amica che tende a guardarlo con una certa diffidenza). In effetti un uso scorretto si può trasformare in un piccolo dramma; l’eyeliner è sicuramente impietoso, se sbagli a tracciare la linea non puoi sfumare… non ce n’è più per nessuno. Ma la sicurezza non è mai troppa: che si veda troppo? O troppo poco? Vado storta? E’ una linea tremula? E’ uguale all’altro occhio? Va bene con la forma? Ebbene, come in tutte le cose l’importante è osare, e rischiare. Questa stagione la facilitazione ci arriva da una tendenza molto giocosa e teatrale, che consiste in una riga decisamente importante e marcata, sebbene il ‘come’ sia poi aperto a diverse interpretazioni.

Che richiami all’antico o tenda al futuristico, la caratteristica del tratto eyeliner è quella di essere inconfutabilmente deciso (avete presente la ruvida Amy Winehouse? L’elegante Audrey Hepburn? O le sensualissime e mai volgari pin ups anni ’50?). Trucchi semplici ma efficaci con un effetto finale decisamente eccessivo ma volutamente creativo.

Lanvin guida senza dubbio la tendenza con la sua versione carismatica e contundente. La make-up artist Pat McGrath, seguendo le indicazioni del disegnatore Alber Elbaz che per le sue modelle desiderava un look che si ispirasse alle illustrazioni cartacee, ci ha proposto un tratto nero calligrafico sulle palpebre, che quasi sembra un tatuaggio. Al contrario, Altuzarra ci invita a osare qualcosa di più “couture grunge” col make-up artist Tom Pecheux che ricrea illusioni vagamente egiziane grazie a un leggerissimo e sottile doppio tratto che incornicia il ponte sopra al naso sdoppiandosi poi mano a mano che ci si avvicina all’estremità esterna della palpebra; sempre da Tom Pecheux ci arriva poi attraverso Moschino una proposta per le adolescenti, un classico ‘occhio da gatta’ però riempito e finendo il tratto in forma ascendente all’estremità, quasi fosse una prosecuzione dell’occhio stesso. Lana del Rey invece è stata musa ispiratrice per Dsquared2, che non ha saputo mettere da parte l’irresistibile effetto travolgente di un eyeliner ben definito: la truccatrice Charlotte Tilbury ha optato per un look glam con una linea spessa di eyeliner liquido accompagnato da un doppio strato di ciglia finte.

Ma ancora potremmo trovare differenti e giocosi ‘esperimenti’ in Kenzo, Manish Arora, Tsumori Chisato, Blumarine, Anna Sui e Zac Posen e molti altri, a significare la magia grazie alla quale l’eyeliner sembra essere decisamente un prodotto con infinite possibilità. L’importante, è ricordarsi alcuni basici accorgimenti, validi anche e soprattutto per chi si voglia fermare al livello basico: il tratto limitato alla palpebra superiore, conferisce un effetto di rinforzo per l’arcata ciliare, accentuabile con una piccola estremità ascendente per illudere con una falsamente naturale curvatura da gatta. Per aprire l’occhio, aiuta aggiungere un breve tratto sulla parte più esterna della palpebra inferiore, mentre chiudere l’incorniciatura dell’occhio avrà sicuramente un effetto più sensuale (ma va bene soprattutto per chi abbia gli occhi a palla o comunque particolarmente grandi, perché tende a dare un effetto di rimpicciolimento dell’occhio); ad ogni modo, una matita bianca kajal di colore bianco passata nella palpebra inferiore nella zona immediatamente a contatto col bulbo oculare, aiuterà a dare l’illusione di un occhio più grande, riequilibrando dunque l’effetto.

http://www.ireneccloset.com/2012/02/eyeliner-inspiration.html

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.