Emergenza Concordia: audizione di Gabrielli in Commissione

By on 21 Aprile 2014

Il Capo Dipartimento e Commissario delegato per l’emergenza Concordia, Franco Gabrielli, ha riferito, il 17 Aprile, in Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati sullo stato di avanzamento del progetto di rimozione del relitto.

Gabrielli ha sottolineato che al momento non è possibile individuare con certezza la data di avvio dell’ultima fase del progetto e che si potrà definire con maggiore precisione il cronoprogramma delle operazioni mano a mano che procederanno i lavori al Giglio e che l’Osservatorio – sulla base della documentazione presentata da Costa – darà le necessarie autorizzazioni e formulerà eventuali prescrizioni.

Al centro dell’audizione del Capo Dipartimento la descrizione degli interventi realizzati dopo il parbuckling, come la messa in sicurezza del relitto per affrontare la stagione invernale (winterization), la realizzazione dei cassoni che permetteranno di rimettere in galleggiamento la Concordia e l’avvio delle operazioni di rimozione degli stessi sistemi di messa in sicurezza invernali per poter installare i cassoni sulla fiancata danneggiata. E’ stata descritta, poi, nel dettaglio, l’ultima fase del progetto – il rigalleggiamento – che sarà realizzata attraverso lo svuotamento lento e controllato dei 30 serbatoi di spinta posizionati su entrambi i lati del relitto. A questo punto la nave sarà pronta per essere consegnata al soggetto responsabile del trasferimento fino al porto di destinazione, che potrà avvenire attraverso il traino per mezzo di rimorchiatori oppure con un mezzo navale semisommergibile. Proprio rispetto alla scelta del porto di destinazione del relitto, Gabrielli ha informato la Commissione che è in corso il terzo e ultimo step di analisi approfondita delle proposte formulate, attualmente al vaglio dell’Armatore Costa. Infine, sono stati illustrati anche gli interventi per la tutela dell’ambiente: il monitoraggio ambientale dell’Isola del Giglio e il Piano di gestione della Acque interne al relitto.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.