Di Maio fa il democristiano.

By on 7 aprile 2018

Degno della miglior politica Prima Repubblica, il M5s con Di Maio dopo le sparate contro il PD accusato di essere corrotto, di essere protagonista attivo in Mafia Capitale, insomma di essere il male di questo stato adesso chiede di seppellire l’ascia di guerra in nome di un Governo a guida 5 Stelle. Bhe che dire? Neanche la DC riusciva a fare e dire cosi tanto!!  

“Io non sto rinnegando le nostre idee né le critiche che in più momenti abbiamo espresso anche aspramente nei confronti del Pd, e che anche il Pd non ci ha risparmiato. Credo però che ora il senso di responsabilità nei confronti del Paese ci obblighi tutti, nessuno escluso, a sotterrare l’ascia di guerra”. Così il leader M5S Luigi Di Maio, si rivolge al Partito Democratico, in un’intervista in apertura di Repubblica. Sottolinea di non aver mai posto veti su Renzi, ma di aver invece “sempre contestato la linea di chiusura decisa dal Pd all’indomani delle elezioni”, e ribadisce, quindi, la sua proposta di un ‘contratto’ di governo: “Sediamo intorno a un tavolo, per ragionare e trovare insieme una sintesi che serva a dare risposte e non a scontrarsi muro contro muro”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *