Contestazioni, Renzi: «Non ci fate paura, non ci fermiamo»

By on 21 Novembre 2014

“Fuori da qui possono dire quello che vogliono, possono tirare le uova faremo le crepes, tirarci i lacrimogeni ma noi non ci fermiamo. Non è in gioco il destino di uno ma di un Paese. Non ci fate paura”. Il Presidente del Consiglio replica alle contestazioni di alcuni antagonisti, che hanno prima bloccato gli accessi verso Piazza Azzarita, impedendo a centinaia di cittadini, impauriti, di raggiungere il PalaDozza, e poi assaltando lo storico circolo Pd di via Galliera, il Passpartout, distruggendo il vetro della bacheca dove vengono affissi gli avvisi.

“Esprimo la mia solidarietà agli amici del circolo ‘Passepartout’, al segretario e a tutti gli iscritti: chi ieri sera ha pensato di intimidirli non solo si dimostra privo di argomenti ma davvero si rivela non all’altezza della storia di democrazia di Bologna”. Così Sandra Zampa, vice presidente del Partito democratico.

Per Andrea De Maria, responsabile Formazione politica PD, quello che è accaduto ieri a Bologna sono “fatti molto gravi che non possono essere sottovalutati. Si è trattato di azioni teppistiche di piccoli gruppi di estremisti che hanno interferito con una manifestazione del PD, impedendo anche a tanti cittadini di parteciparvi liberamente.

Quando si scende sul piano della violenza e della volontà di impedire ad altri di esprimere il proprio pensiero si sceglie una strada molto pericolosa, che, come ci insegna la storia d’Italia, può portare ad una deriva pericolosissima per la democrazia.

Serve quindi la massima attenzione delle autorità competenti- aggiunge- rispetto ai reati che sono stati commessi ed, ancora di più, una condanna molto forte di tutta la nostra comunità, per isolare tutti insieme qualunque forma di violenza ed estremismo”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.