Concordia: il relitto parte martedì 22 luglio

By on 20 Luglio 2014

Il relitto della nave Concordia comincerà il suo viaggio verso il porto di Genova martedì 22 luglio alle 8.30. La data di partenza è stata ufficializzata dal Commissario delegato per l’emergenza Franco Gabrielli nel punto stampa di oggi. La decisione di partire con un giorno di ritardo rispetto al programma iniziale è legata alle condizioni meteo marine non favorevoli previste per la giornata di lunedì, quando il vento di Libeccio sferzerà l’isola provocando un aumento sensibile del moto ondoso.

Con il collegamento dell’ultima catena terminano le operazioni di aggancio dei cassoni allo scafo. Si potrà proseguire così con il posizionamento dei cassoni del lato di dritta in modo da renderli simmetrici a quelli del lato di sinistra. Il ponte 5 è emerso completamente e mancano circa due metri per l’emersione del ponte 4. La nave è stabile e proseguono le operazioni di gestione della zavorra – con l’immissione di aria compressa e l’espulsione dell’acqua – che hanno consentito di raggiungere fino ad ora un livello di rigalleggiamento di circa sei metri.

Con l’uscita dall’acqua del ponte 5 sono rientrate anche le preoccupazioni per il tonnellaggio sottostimato del relitto, perché la differenza tra il peso effettivo e stimato di circa il 5% rientra pienamente nel margine di variazione del 30% previsto in fase di progettazione. Al momento la nave ha un pescaggio medio di 25,4 metri, che dovrebbe arrivare a 17,5 m. Dopo le ultime valutazioni il pescaggio sarà però aumentato a circa 20 metri, per limitare le sollecitazioni allo scafo durante la navigazione.

Dopo il primo traghetto in arrivo da Porto Santo Stefano alle 8.30 di martedì 22 luglio il convoglio tecnico previsto da Titan Micoperi composto da 14 mezzi che accompagnerà la Concordia sarà pronto per trainare la nave verso il porto di Genova Prà. Saranno due rimorchiatori a prua – con capacità di tiro pari a 135 mila tonnellate – a trainare il relitto. A poppa saranno invece agganciati due rimorchiatori ausiliari. Per uscire dal porto dell’isola del Giglio ci vorranno dalle quattro alle sei ore. Poi il convoglio proseguirà con una velocità di circa due nodi. Dopo circa quattro giorni di navigazione la Concordia arriverà a destinazione.

Sono due le rotte identificate, che differiscono solo nella parte iniziale: la prima prevede un passaggio a sud dell’isola per poi proseguire a nord parallelamente alle coste est della Corsica, mentre la seconda prevede il passaggio a nord dell’isola per poi virare in direzione ovest. Sarà il comandante del rimorchiatore capofila Blizzard a decidere prima della partenza quale delle due rotte seguire.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com