Comunali. Uil: Nuovo sindaco dovrà adoperarsi su tema lavoro

By on 5 Giugno 2013

Manifestazione-UilIQ. 05/06/2013 – “Non si puo’ governare Roma senza il confronto con le parti sociali. Nel rispetto dei ruoli e senza pensare a una cogestione e’ fondamentale operare tutti insieme nell’interesse dei cittadini e di questa citta’. Con una priorita’ su tutte: il lavoro. Non e’ piu’ tollerabile che il 40% dei nostri giovani sia disoccupato e che il tasso di inattivita’ abbia avuto un incremento dell’1,1% solo nell’ultimo trimestre.

Cio’ dimostra che un numero sempre crescente di persone nella nostra citta’ ha oramai perso anche le speranze di trovare un lavoro e pertanto non lo cerca piu’. Questo e’ drammatico.

Bisogna scuotere questa citta’ e realizzare delle politiche attive, attraverso la collaborazione di tutte le parti in causa”.

Questo l’appello che il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Pierpaolo Bombardieri, lancia ai due candidati sindaco, a pochi giorni dal ballottaggio.

“Chiunque vinca- prosegue Bombardieri- non potra’ astenersi dall’affrontare alcune tematiche urgenti e non piu’ prorogabili.

Il nuovo sindaco dovra’, a nostro avviso, confrontarsi immediatamente con il tema del lavoro, magari anche attraverso la creazione di un assessorato apposito che interagisca con la Regione e le parti sociali per affrontare e risolvere l’emergenza. Ma, come segretario generale di una grande confederazione sindacale, continuero’ ad insistere anche sulla trasparenza degli atti amministrativi e la riduzione dei costi della politica, perche’ nonostante qualche taglio sulle auto blu, permangono enormi sprechi in ambito comunale, soprattutto nelle holding e nelle consulenze esterne”.

“Tematiche che come confederazione sindacale abbiamo gia’ posto all’attenzione dei candidati sindaco durante gli incontri realizzati presso la nostra sede prima del voto del 26 e 27 maggio- aggiunge- affrontando anche argomenti come sviluppo equo sostenibile, pedonalizzazione del centro storico, raccolta differenziata, emergenza abitativa, programmaticita’ delle fiscalita’ comunali, valorizzazione dei beni culturali (attraverso l’introduzione di biglietti unici per alcune tipologie di spazi museali), trasporti”.

“Ci auguriamo- conclude il segretario Uil Lazio- che la disponibilita’ dimostrata in quell’occasione e durante la campagna elettorale abbia un seguito concreto anche dopo l’ufficializzazione della nomina a primo cittadino”.

(Fonte – Dire)

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.