Champions, Roma sconfitta, ma questa volta con onore.

By on 6 Novembre 2014

Limita i danni la Roma di Garcia, perdendo solo per 2-0 con il Bayern.

La fortuna non le volta le spalle; grazie alla vittoria del CSKA Mosca contro il Manchester City rimane seconda nel suo girone.

Una Roma più muscolare per contrastare i Tedeschi con Keita, De Rossi e Nainggolan, supportandolo con un tornante di rientro, Florenzi, schierato in attacco assieme a Destro e Iturbe. Dietro, recuperato in extremis Torosidis, ha di nuovo preferito Holebas a Cole. In porta, infine, ha messo Skorupski al posto di De Sanctis.

Al 38’ Ribery ha lanciato nello spazio Alaba ed è andato a riprendersi in mezzo all’area il pallone di ritorno mandandolo vicinoil palo alla sinistra di Skorupski.

Al 64’il gol di Gotze su cross dalla sinistra di Lewandowski

Le parole del tecnico giallorosso al termine della sfida di Monaco:

“Il Bayern è una squadra forte, lo ha dimostrato anche stasera e lo sapevamo. Il nostro atteggiamento, sia dal punto di vista tattico, sia sotto l’aspetto mentale è stato buono. Peccato per i due gol: i nostri avversari non hanno avuto tante occasioni. Noi siamo stati pericolosi, ma non siamo riusciti a trovare la porta e quando lo abbiamo fatto abbiamo trovato davanti il portiere più forte del mondo. Sono comunque contento dei miei ragazzi, anche se abbiamo perso: siamo riusciti a cancellare la brutta prova dell’andata.

Contro il Bayern bisogna saper difendere bene, organizzati: stasera ci siamo riusciti. Essere ancora secondi dopo i due match contro i bavaresi è un risultato importante: questo vuol dire che il destino è ancora dalla nostra parte. Ora ci sono due partite per poter passare il girone.

Cambiando il sistema di gioco e lasciando a loro il possesso palla, avevamo bisogno dei giocatori giusti dal punto di vista difensivo ed è andata bene. Contro gli uomini di Guardiola è difficile tenere il pallone e potevamo sfruttare di più la profondità. Con Nainggolan e Iturbe davanti al portiere non siamo riusciti a segnare: sono state occasioni importanti per poter portare a casa un risultato positivo. Volevo una squadra aggressiva, ma ho fatto delle scelte per risparmiare dei calciatori anche in vista della sfida contro il Torino di domenica, quando avremo giocatori più freschi”.

garcia

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.