Centomila lavoratori in piazza contro il Governo Renzi.

By on 8 Novembre 2014

Oggi 8 novembre, c’erano in piazza a Roma, secondo le stime degli organizzatori, 100.000 persone convocate per la grande manfestazione degli statali proclamata dai sindacati, tutti uniti, Cgil, Cisl e Uil per chiedere a gran voce lo sblocco del contratto.

“Continueremo la mobilitazione fino allo sciopero”: a Roma la manifestazione nazionale degli statali che da piazza della Repubblica ha portato i lavoratori fino a piazza del Popolo. Lo slogan principale è stato #Pubblico6tu.

Il segretario generale della Uil-Fpl, Giovanni Torluccio, ha detto che “molto probabilmente la piazza ci suggerirà lo sciopero generale”.

Il Segretario Generale della Uil Fpl Giovanni Torluccio

Il Segretario Generale della Uil Fpl Giovanni Torluccio

“Una risposta così massiccia erano anni che non la vedevamo”, dice Rossana Dettori (Fp-Cgil).

“Oggi è stato sconfitto il disegno di isolare il pubblico impiego perché qui in piazza sono presenti rappresentanze di lavoratori di altre categorie e dei pensionati”, ha dichiarato sul Palco il Segretario Generale Aggiunto della Uil Carmelo Barbagallo. Ed ancora: “La campagna di denigrazione dei lavoratori del pubblico impiego èservita a far diminuire il numero degli occupati e a ridurre, così, i servizi ai cittadini. In questi anni di mancati rinnovi contrattuali sono stati sottratti 17 miliardi di euro agli stipendi di questi lavoratori: hanno cercato di togliere dignitàal lavoro pubblico. Noi non ci stiamo più.  Accettiamo la sfida di Renzi e siamo pronti a fare i sindacalisti cosìcome ci ha chiesto il premier. E allora, poichélo Stato, il peggior datore di lavoro, non ha rinnovato i contratti ai propri dipendenti, per ottenere questo risultato, ora faremo lo sciopero generale e lo faremo non solo per i lavoratori del pubblico, ma per tutti coloro che, anche nel privato, sono senza contratto. Noi vogliamo davvero far cambiare verso al Paese e cercheremo di farlo insieme. Decideremo con CGIL e CISL le iniziative da mettere in campo nelle prossime settimane.”

Il Segretario Generale Aggiunto della Uil, Carmelo Barbagallo

Il Segretario Generale Aggiunto della Uil, Carmelo Barbagallo

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.