Cdm, si lavora sul Decreto Milleproroghe.

By on 27 Dicembre 2013

Oggi, sul tavolo del consiglio dei ministri, si lavora sul decreto “Milleproroghe”(non saranno inserite le norme sulla Tasi, che sarà invece presente nel provvedimento sull’Imu in scadenza a fine gennaio). Camera e Senato, sono state convocate rispettivamente per il 27 e il 28 dicembre.

Il Salva Roma prevedeva infatti che il Comune avrebbe potuto scaricare circa 400 milioni di debiti (sugli 864 emersi dai conti di Roma Capitale) sulla gestione commissariale. Durante l’esame da parte del Senato del Salva Roma è stata cancellata la norma che prevedeva la possibilità per il Campidoglio di aumentare da gennaio l’Irpef (ora allo 0,9 per cento) di 0,3 punti. Forse sarà nuovamente introdotta.   Il Salva Roma era stato stoppato dal presidente del Consiglio dopo un colloquio con Giorgio Napolitano, durante il quale il capo dello Stato ha mosso rilievi su un decreto appesantito da una pluralità di emendamenti e, di conseguenza, molto diverso nella sostanza da quello firmato dal presidente della Repubblica dopo il via libera del consiglio dei ministri.

Entrerà nel decreto anche la possibilità per le pubbliche amministrazioni di recedere dagli affitti degli immobili troppo onerosi, dopo che Cinque Stelle e Lega Nord hanno denunciato un emendamento nella legge di Stabilità, convertita in legge, che di fatto congela questa possibilità.

Per quanto riguarda la tassazione della casa, c’è ancora da intervenire sulla ulteriore proroga del blocco degli sfratti.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com