CambiaItalia, Libro di Andrea Sanvito – Circolo Filologico Milano – Giancarlo Pagliarini

By on 17 Novembre 2014

CambiaItalia, Libro di Andrea Sanvito – Circolo Filologico Milano – Giancarlo Pagliarini

Istituto Europa Asia IEA Europe Asia Institute
  
CambiaItalia, libro di Andrea Sanvito, giovedì 20 al Filologico di Milano

PAGLIARINI: BUROCRAZIA IN ITALIA COME NELLA CINA DI 3000 ANNI FA

“Al suo primo giorno di lavoro il neoministro del Bilancio Giancarlo Pagliarini – scriveva sul Corriere della Sera del 9 maggio 2013 l’economista Francesco Giavazzi –  dopo aver letto un documento della Ragioneria generale dello Stato disse: “Bisogna rifare il bilancio dello Stato da zero. Se continuano a scriverlo così, solo la Ragioneria generale lo capisce e solo loro decideranno”.

Pagliarini riprende la denuncia contro la burocrazia giovedì 20 novembre, ore 19,30, al Circolo Filologico di via Clerici 10, Milano, dove Andrea Sanvito presenta il libro CambiaItalia:  dieci interviste per capire se e come migliorare il nostro Paese.

Intervengono inoltre:

Paolo Bertaccini, coordinatore del premio Giorgio Ambrosoli;

i giornalisti Oscar Giannino e Alessandra Mieli;

il sociologo Francesco Morace;

l’ex deputato e membro della Commissione Esteri Dario Rivolta;

il segretario della Fiom-Cgil Lombardia Mirco Rota.

E’ stato invitato il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici.

Nella sua intervista Giancarlo Pagliarini afferma: “Il discorso è duplice, sulla forma e sulla sostanza. Sulla forma, è la burocrazia ad usare i suoi termini incomprensibili e quindi invece di dire “abrogato l’articolo 18 comma 26 eccetera, eccetera”, dovrebbe scrivere in modo che tutta la gente normale sia in grado di capire. E questa è una scelta precisa di chi gestisce il potere, che dispiega i suoi effetti da lungo tempo, affinché i cittadini non capiscano come stanno le cose per poter poi godere di discrezionalità nel fare le interpretazioni autentiche e tutte quelle balle lì. La burocrazia vuole mantenere il potere anche attraverso l’uso di un linguaggio incomprensibile, così che le scritture cavillose delle leggi si possano interpretare secondo convenienza, per favorire chi ti sta simpatico, oppure qualcuno del tuo partito o di un gruppo di persone a te vicino; all’opposto per bloccare qualcuno di diversa appartenenza. La burocrazia è sempre stata così, anche in Cina tremila anni fa”.

Il gruppo lirico Idea Voce allevierà gli impegnativi temi della serata. Si tratta di quattro professioniste entrate, seppur in tempi diversi,  a far parte dell’organico del Teatro Alla Scala , nel quale tutt’oggi svolgono la loro attività .   Abituate a cantare insieme quotidianamente a fianco dei più grandi professionisti mondiali  del repertorio classico–lirico e a stare  sul palcoscenico guidate da registi teatrali di fama  internazionale ,  hanno sviluppato una profonda intesa professionale , la quale , affiancata ad uno spiccato talento per il divertimento e la trasgressione teatrale  e ad una forte comunicatività,  le  ha spinte verso la costituzione di un gruppo vocale stabile.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.