Buzzi ha chiesto di patteggiare la pena.

By on 16 Giugno 2015

Salvatore Buzzi, imprenditore delle cooperativa sociale “29 giugno” al centro dell’inchiesta “Mafia Capitale”, ha chiesto di patteggiare la pena, definendo una condanna a tre anni e sei mesi di reclusione e 900 euro di multa. Contraria alla richiesta del cosiddetto “Ras delle cooperative” la Procura la Procura di Roma, che darà parere negativo. Stamane a piazzale Clodio si discute il ricorso presentato da Buzzi e altri indagati nella vicenda davanti al tribunale del Riesame.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.