Brescia: “ma quale vendemmia di solidarietà se a pagare sono i lavoratori”

By on 14 Giugno 2013

uilaIQ. 14/06/2013 – Diversi quotidiani esaltano oggiAggiungi un appuntamento per oggi un accordo sottoscritto a Brescia tra Coldiretti e Cisl, in base al quale verrebbero offerti circa 400 posti di lavoro stagionale, in occasione della prossima vendemmia, a disoccupati e famiglie in difficoltà, nell’ambito di un patto, definito di solidarietà, che prevede, insieme a standard qualitativi elevati di professionalità, un salario medio di 800 euro al mese . In attesa di poter leggere i contenuti dell’accordo in questione, possiamo sin da ora affermare che:

1) Ci sembra del tutto evidente che un salario di 800 euro al mese non possa garantire alcuna professionalità del lavoro e che, pertanto, la “vendemmia di solidarietà” evocata come parola d’ordine di questo accordo, risulta essere una solidarietà al contrario, pagata dai lavoratori a vantaggio delle aziende. È, inoltre, tutto da verificare il ruolo che svolgerà la Demetra srl, società specializzata nella fornitura di servizi all’agricoltura (non è chiaro se anche di “braccia”).

2) Più in generale, la vicenda di Brescia sottolinea la necessità che Fai-Flai-Uila, Confagricoltura, Coldiretti e Cia, a livello nazionale, propongano rapidamente al governo una riforma del sistema del collocamento in agricoltura, per evitare che di solidarietà in solidarietà le poche certezze dei contratti di lavoro e delle leggi vengano ulteriormente messe in discussione.

Infine un appello ai mezzi di informazione. I posti di lavoro legati alla vendemmia in Franciacorta c’erano già, non sono nuovi; bisogna dunque interrogarsi e verificare quale sia la effettiva novità, altrimenti si rischia di rappresentare come una sorta di fiore all’occhiello una realtà vecchia che di nuovo ha solo qualche parola d’effetto.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.