Botta e Risposta del Dott. Brozzi

By on 17 Settembre 2013

BrozziIQ.17/09/2013 – Buonasera gente mia che pensate, scusate l’assenza ma il mio lavoro di medico mi costringe ad orari abbastanza lunghi, cosi in questo periodo ho dovuto rinunciare a farvi dono di qualche “capocciata” come chiamo simpaticamente i miei sonetti, dal momento che non spreco soldi in “testate giornalistiche” per dire poi le stesse cose.

Ma veniamo al dunque, questa mattina voglio riproporvi una cosetta che scrissi tempo fa riferendomi ad una conversazione tra due amici e ascoltata per caso in un bar, anche se sarei curioso di sapere come è andata a finire…..cosi lascio nel dubbio anche voi, anche se io sono certo che l’amico invidioso non ha avuto regali da nessuno.

MENTRE DU’ AMICI IN GIRO SE N’ANNAVENO

INCONTRORNO ‘NA FANTASTICA SIGNORA

CHE DISSE A UNO “FAMO A ‘NA CERT’ORA?”

E L’ANTRO CAPI’ CHE SE LA ‘NTENDEVENO

ESCLAMO’ L’AMICO “FRESCA CHE CERT’ORA”

PERCHE’ DA COME QUE LI DUE SE SGAMAVENO

ERA SEGNO CHE SOTTO BEN SE CONOSCEVENO

E CERTAMENTE SE TRATTAVA DE BON’ORA…

“SALUTE E COMPRIMENTI AMICO MIO PE’ ST’AZZIONE

COSI ERA LEI QUE’ RAFFREDDORE, EVVIVA LI STRANUTI

MA CO’ QUELLA CE VO’ UN LIBRETTO D’ISTRUZZIONE,

CHE SIANO BENEDETTI LI SANTI E LI CORNUTI,

AMICO MIO ARICONOSCEME ‘NA RENDITA DE’ PORZIONE

TE FATTE ‘NA BON’ORA, A ME AREGALEME I MINUTI”

Affettuosamente Mario Brozzi

 

 

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.