Bombardieri (Uil Roma e Lazio) – Traffico: Pedonalizzazione non produce effetti sperati

By on 25 Settembre 2013

 fori imperialiIQ. 25/09/2013 – Circa 3.000 automobili, 1417 motorini, 139 bus Atac, 193 bus turistici, 329 auto commerciali, 627 auto di servizio pubblico (N.CC e taxi), 52 biciclette. Questi i mezzi pubblici e privati (totale 5.743) che lo scorso 11 settembre hanno attraversato via Cavour, altezza piazza dell’Esquilino, dalle 8 alle 19. Numeri che raggiungono quasi il doppio il giorno successivo (12 settembre ore 8 – 19), con un totale di 10.624 mezzi.

Questi alcuni dei dati raccolti dalla Uil di Roma e del Lazio nella settimana tra il 10 e il 17 settembre, nell’ambito di uno studio sul traffico e il suo impatto ambientale che la Uil sta conducendo dallo scorso giugno per monitorare la viabilità pre e post pedonalizzazione.

Dal monitoraggio emerge che, tranne la singola giornata del 10 settembre in cui il numero totale dei mezzi che ha percorso via Cavour è stato pari a 3.500 unità, per il resto della settimana il traffico è stato considerevolmente elevato, raggiungendo in cinque giorni lavorativi un totale di 30.987 tra mezzi pubblici e privati.

“Il rilevamento ha stupito anche noi – commenta il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Pierpaolo Bombardieri – perché se da un lato il numero totale delle macchine, dei motorini e dei bus che ha percorso questo tratto di strada è diminuito rispetto al precedente monitoraggio di giugno – luglio, tale riduzione è stata alquanto relativa e non si riscontra quel calo che ci saremmo aspettati dopo la pedonalizzazione e il cambio della viabilità. Ciò significa che un provvedimento di limitazione parziale produce pochi risultati e sarebbe pertanto opportuno effettuare scelte più drastiche. Come la chiusura totale di via dei Fori Imperiali e la pedonalizzazione parziale del Tridente. Solo così, forse, riusciremmo a salvaguardare il nostro centro storico e la sua qualità di vita”.

bombardieri_pierpaolo

Nella giornata di lunedì 16 settembre, ad esempio, sono transitati su via Cavour 6.409 mezzi, di cui 3.330 automobili private. Nella stessa fascia oraria (8 – 19) del 10 luglio il numero delle macchine era stato pari a 3.874, per un totale di 7.238 mezzi.

“Ribadiamo al sindaco Marino la richiesta di un confronto urgente con le confederazioni sindacali per la stesura di un piano per la mobilità che interessi l’intera città – conclude Bombardieri – e che possa prevedere la pedonalizzazione del centro storico, ma ancor prima il potenziamento dei mezzi pubblici e parcheggi a tariffe agevolate per residenti e lavoratori”.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.