Blatter “minaccia” Uefa e Platini: «Io non dimentico»

By on 30 maggio 2015

Con mezzora di ritardo rispetto all’ora d’inizio della conferenza, il rieletto presidente della Fifa Sepp Blatter ha fatto il punto dei lavori dell’esecutivo che si è tenuto stamani. Nel quartier generale della Fifa a Zurigo, è stato messo sotto pressione dai giornalisti che gli hanno chiesto spiegazioni sulla corruzione della Fifa, sul suo coinvolgimento nella vicenda, sulla frattura con la Uefa e il Colonnello ha risposto. Non sembra in modo convincente e a volte dribblando le domande complice l’inchiesta in corso.

Durante la conferenza stampa del rieletto presidente della Fifa messaggi chiari: “La Uefa ha bisogno della Fifa e viceversa, ma non dimentico gli attacchi personali. Riporteremo la barca in mare aperto e la Fifa sarà ancora più grande. L’Fbi? Sta facendo il suo lavoro e io non ho mai preso “bustarelle” da 10 milioni. Io arrestato? E per cosa?”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *