Berlusconi: Il patto del Nazareno rende governabile il Paese

By on 16 Novembre 2014

Ampi brani dell’intervento del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi alla presentazione del libro della deputata azzurra Michaela Biancofiore di ieri, sabato 15 Novembre.

“Il ’patto del Nazareno’ è stato stretto con il Pd per l’esigenza di rendere governabile il Paese: sarà un percorso lungo, speriamo di poterci arrivare. Le due cose che rendono governabile un Paese sono una sola Camera e un sistema bipolare; sarà un percorso lungo, speriamo di poterci arrivare. Serve un accordo anche tra tutti i partiti del centrodestra, sperando che in futuro ci sia una fusione ed un ’lider maximo’ in cui tutti possano riconoscersi”

“Cerco sempre qualcuno che possa continuare la mia opera. Mi dicevano di candidare i miei figli, ma in una democrazia non é il leader a dover individuare il successore, é la gente. Finora questa cosa non si é verificata. In Forza Italia ci sono giovani bravi ma non hanno consenso unanime.”

“E’ pensabile e augurabile che centrodestra e centrosinistra convergano per eleggere al Quirinale qualcuno che dia ad entrambi garanzie di saggezza e di equilibrio. Sulla legge elettorale i patti si devono rispettare. Significa accantonare le ultime due proposte avanzate, ossia il premio alla lista e la soglia troppo bassa.”

“Oggi é innegabile che il centrodestra ha delle difficoltà a confrontarsi con la sinistra che ha un nuovo protagonista che ha cambiato molte cose della vecchia sinistra. Nel centrodestra i partiti sono andati ciascuno per la propria strada, ma credo che per il bene del Paese queste strade si debbano ricongiungere. Credo che dopo vicende personali che hanno messo l’uno contro gli altri si possa tornare tutti insieme. E’ una necessità e anche il mio augurio”.

“Oggi non siamo un sistema democratico. Oggi siamo altro. Questo è un governo non eletto dai cittadini. Sono stato estromesso dalla vita politica del Paese attraverso un uso politico della giustizia”.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.