Bambini. Storie di ordinari abusi

By on 6 Febbraio 2013

abusi-su-bimbi  di Stefania Paradiso

Bambini di nuovo abusati, violati e molestati. Un bidello di 65 anni di Vimercate palpeggiava le bambine nel bagno della scuola. Aveva un precedente penale per lo stesso tipo di reato ma, falsificando i documenti, era riuscito a farsi assumere in quest’altra scuola. I militari lo hanno bloccato proprio mentre stava trattenendo una bambina, contro la sua volontà, grazie alle  telecamere nei bagni della scuola installate su disposizione del giudice.

Le indagini erano partite dopo le confidenze di una ragazzina, che aveva raccontato alla maestra di essere stata molestata nei bagni. In pochi giorni i militari hanno assistito a quattro episodi fino a quando sono intervenuti  arrestando l’uomo in flagranza. Nel 1971 era stato condannato sempre per un grave reato a sfondo sessuale, che aveva commesso in Calabria, ai danni di una bambina di 12 anni, in una chiesa. Il sindaco di Vimercate, Paolo Brambilla, ha espresso la sua solidarietà alle famiglie delle bambine promettendo tutto il supporto possibile, anche in sede processuale. “La notizia dell’arresto lascia me, con tutta l’amministrazione comunale e la città tutta di Vimercate pieno di sgomento e rabbia – ha commentato Brambilla – Questo inqualificabile gesto non può trovare nessuna comprensione in una comunità sana e attenta ai minori come è quella Vimercatese. Va respinto con determinazione e sdegno. A chi si è trovato coinvolto voglio potere offrire rassicurazioni che il Comune metterà a disposizione tutto ciò che è nelle sue possibilità in termini di assistenza e tutela al minore e ai genitori, anche dal punto di vista dei risvolti legali”. E come sempre c’era chi sospettava, chi sapeva. Intanto un altro scempio è stato commesso. Un altro abuso su minori, una aberrante violenza è ricaduta su ragazzini innocenti e assoggettati. Un uomo che avrebbe dovuto amarli e proteggerli li ha violati e offesi. Ancora.

 

About Redazione