L’aurora extrasolare

By on 24 Gennaio 2013

auroraIQ. 24/01/2013 – Il fenomeno delle aurore, ben noto sulla Terra, si osserva anche altrove nel nostro sistema planetario: le più luminose sono quelle di Giove, 100 volte più luminose di quelle della Terra.

Ma fin’ora, le ricerche di questi fenomeni non si erano mai spinte oltre Nettuno.

Ma come nasce un’aurora? Il fenomeno luminoso è causato dall’interazione tra particelle cariche nella magnetosfera di un corpo planetario si scontrano con gli atomi della sua atmosfera superiore. Gli atomi emettono così luce in un’ampia gamma di colori; prima di raggiungere l’atmosfera, queste particelle emettono anche onde radio, percepibili anche a distanze interstellari.

Il gruppo di ricercatori guidati da Jonathan Nichols è riuscito a dimostrare, nello studio pubblicato in Astrophysical Journal, che le onde radio emesse da alcune nane ultrafredde (una categoria di oggetti che comprende le stelle in assoluto di più piccola massa) potrebbero essere spiegate proprio da fenomeni simili alle aurore. Queste, a loro volta, potrebbero permettere di localizzare pianeti che non possono essere scoperti con altri metodi.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.