Aumentano i contratti a tempi indeterminato, ma con diritto di licenziare.

By on 10 Dicembre 2015

Aumentano i contratti a tempo indeterminato e calano le assunzioni con contratti a termine e in apprendistato. Nei primi 10 mesi del 2015 si sono registrate oltre 1,8 milioni di assunzioni a tempo indeterminato (comprese le trasformazioni di rapporti a termine e apprendisti) a fronte di 1,33 milioni di cessazioni (+507.691 rapporti di lavoro stabili). Così l’Inps per cui rispetto allo stesso periodo 2014 (+92.114 posti) c’è una variazione positiva per 415.577 posti.

Tuttavia non si ricorda che la contropartita è stata la morte dell’art.18 e quindi la libertà di licenziare anche senza giusta causa.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.