Aumenta la sicurezza stradale, il bilancio positivo di Viabilità Italia

By on 7 Settembre 2014

Alla fine del periodo estivo, è tempo di bilanci per Viabilità Italia, il Centro di coordinamento per le emergenze viarie del ministero dell’Interno, che ha garantito la sicurezza sulle nostre vacanze grazie agli uomini e ai mezzi di Polizia e Arma dei Carabinieri che insieme a Vigili del fuoco e Corpo forestale dello Stato hanno operato in questi mesi estivi.

Alla presentazione dei dati, venerdi 5 Settembre 2014, hanno preso parte il ministro dell’Interno Angelino Alfano, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi ed il capo della Polizia Alessandro Pansa.

Alfano ha sottolineato il dato più importante sul numero dei decessi registrati sulle strade, centocinquanta in meno negli ultimi 12 mesi. «Se non ci fosse stata l’azione dei nostri uomini e delle nostre donne in divisa, ha detto, non avremmo questo dato straordinario. Sono gli uomini in divisa i protagonisti assoluti di questa sicurezza, ha aggiunto Alfano che ha ringraziato Viabilità Italia «per il lavoro svolto sulle strade nel periodo dell’esodo estivo: i risultati dimostrano che possiamo dire di aver lavorato bene».

Alcuni dati nel dettaglio mostrano l’impegno dello Stato nell’affrontare la questione sicurezza stradale. Polizia Stradale ed Arma dei Carabinieri hanno impiegato 677.518 pattuglie, ritirate 10.863 patenti di guida e 10.502 carte di circolazione, e decurtati 338.772 punti patente. 

Impiegati i Reparti Volo della Polizia di Stato, che hanno effettuato 48 missioni con 13 aeromobili per un totale di 71 ore di volo, mentre l’Arma dei Carabinieri ha garantito la vigilanza sulla viabilità alternativa alle arterie autostradali, svolgendo inoltre 68 missioni con i Nuclei Elicotteri per il monitoraggio dei flussi di traffico per un totale di 57 ore di volo.

Per contrastare il fenomeno degli incendi che spesso causano ripercussioni sul traffico viario, Vigili del Fuoco hanno messo in campo mezzi su strada, elicotteri e aerei, insieme anche al Corpo Forestale dello Stato

Anche la Polizia Ferroviaria ha incrementato i servizi con l’impiego di oltre 47mila pattuglie in stazione e di quasi 12mila a bordo treno. Sono stati predisposti 3.684 servizi antiborseggio condotti dagli agenti in abiti civili per contrastare più efficacemente i furti in danno dei viaggiatori.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.