Assemblea nazionale dell’associazione ambientalista Fare Verde.

By on 9 Maggio 2013

fare verdeIQ. 09/05/2013 – Sabato e Domenica a Tagliacozzo (AQ) l’assemblea nazionale dell’associazione ambientalista Fare Verde.

“Dopo 27 anni di impegno, battaglie e successi, è tempo di concentrarci sull’organizzazione, sulla nostra identità culturale, sulla raccolta di nuove risorse per continuare il cammino con ancora maggiore forza e decisione.”

Questo il commento di Massimo De Maio, presidente nazionale dell’associazione ambientalista Fare Verde che sabato 11 e domenica 12 maggio 2013, a Tagliacozzo (AQ), terrà la sua assemblea nazionale.

Un’assise durante la quale saranno rinnovate le cariche sociali, si svolgeranno dibattiti e gruppi di lavoro, ma non mancheranno i momenti di convivialità.

Si inizierà sabato mattina con l’approvazione delle proposta di modifiche statutarie. Seguirà la relazione di fine mandato del presidente che esporrà lo stato dell’associazione e le prossime iniziative.

Nel pomeriggio sarà approvato il bilancio consuntivo 2012 e quello preventivo per il 2013. Un approfondimento sarà dedicato alla raccolta firme a sostegno della Legge di Iniziativa Popolare “Rifiuti Zero”.

Intenso sarà l’impegno di sei gruppi di lavoro che tratteranno di organizzazione e tesseramento, cultura e identità, comunicazione e raccolta fondi, formazione, attività didattiche, scuola, campagna compost e biogas, operazione “il mare d’inverno”.

Al termine ci sarò la presentazione in sessione plenaria dei risultati dei gruppi di lavoro e un dibattito.

Domenica 12 maggio, i lavori assembleari verteranno sulla condivisione del programma 2013-2016, gli obiettivi, le strategie, le risorse necessarie, i compiti del direttivo nazionale e termineranno con l’elezione del presidente nazionale e delle cariche previste nello statuto nazionale del sodalizio.

Associazione ambientalista Fare Verde Onlus.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.