Assalto ai cantieri Tav in Val di Susa

By on 15 Maggio 2013

Val di susaIQ. 15/05/2013 – “I teppisti e i violenti vanno unanimemente condannati e isolati. Quanto è successo ieri notte è inaccettabile e intollerabile. I trenta delinquenti che hanno assaltato un cantiere della Tav devono sapere che la loro violenza non fermerà un’opera fondamentale e strategica per l’Italia e per l’Europa. Un’opera a favore della quale, da che è in progetto, si sono impegnati tutti i governi. Un’opera sulla quale intendiamo continuare il confronto e il dialogo con le popolazioni locali, ritenendo fondamentali anche le opere compensative per i Comuni della valle. Sull’Alta velocità abbiamo già avuto incontri a Roma e sarò presto, nelle prossime settimane, in Val di Susa per incontrare i sindaci e continuare con loro il confronto già avviato”.

 E’ quanto dichiara il Ministro delle Infrastrutture Lupi.

Ieri alle ore 18,00, presso la Prefettura di Torino, si è tenuta una riunione del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, alla quale hanno preso parte, tra gli altri, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, il procuratore di Torino Giancarlo Caselli e il procuratore generale Marcello Maddalena, i vertici nazionali e territoriali delle forze di polizia, il sindaco di Torino Piero Fassino, il presidente della Regione Roberto Cota e i sindaci di Susa e di Chiomonte

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com