Asl Rm/F, il sindaco di Bracciano Sala chiede unità per il rilancio di entrambi gli ospedali

By on 29 Marzo 2013

ospedaleIQ. 28/03/2013 – Asl Rm/F, il sindaco di Bracciano Sala chiede unità per il rilancio di entrambi gli ospedali

Commento alla mozione presentata a Civitavecchia dal consigliere De Gennaro

“Apprendiamo con stupore – commenta oggi il sindaco di Bracciano Giuliano Sala – la sortita del consigliere comunale di Civitavecchia Marco Di Gennaro relativa alle difficoltà che incontra l’Ospedale San Paolo. Il dottor Di Gennaro, responsabile dell’Area Emergenza della ASL Rm/F ha sicuramente un’approfondita conoscenza della materia sanitaria ma dimentica che esiste una sentenza del Consiglio di Stato che pone l’Ospedale Padre Pio di Bracciano al di fuori del Decreto 80 e pertanto non è tra quelli da riconvertire. Riteniamo – dice ancora il sindaco Sala – che le forze politiche del comprensorio debbano muoversi in maniera compatta al fine di preservare e rilanciare sia l’ospedale San Paolo di Civitavecchia che il Padre Pio di Bracciano. D’altronde solo attraverso un impegno congiunto di tutti i sindaci della Asl Rm/F si potrà definire una risposta efficace ed efficiente al tema della salute in un territorio la cui disomogeneità non deve portare allo scontro tra istituzioni che, viceversa devono collaborare per la tutela della salute pubblica”.

“Le posizioni del collega Di Gennaro- afferma il consigliere comunale delegato alle Politiche per la Sanità Mauro Negretti – mi irritano in quanto irrispettose nei confronti del territorio perche sarebbe necessario tendere ad una unità di intenti per migliorare complessivamente i servizi sanitari di questa Asl, anziché dividerci e ritrovarci in una sterile contrapposizione”.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.