Anticipi sesto turno Serie A: l’analisi

By on 5 Ottobre 2014

di Gianluca Colasanti

IQ. 05/10/2014 – In attesa del big match dello Juventus Stadium tra i Campioni d’Italia e la Roma, continua la ricerca del terzo posto da parte del Milan, che torna alla vittoria in casa contro il Chievo non senza qualche patema. La compagine rossonera, infatti, supera gli uomini di Corini nella ripresa con le reti di Muntari e Honda e si proietta ad un solo punto dall’ Udinese, squadra attualmente detentrice dell’ultimo posto Champions.

Il Chievo, dal canto suo, può reclamare un calcio di rigore e, soprattutto, deve rammaricarsi della scarsa freddezza avuta negli ultimi 20 metri della metà campo milanista. Nonostante ciò non va giudicata come negativa la prestazione dei clivensi, che perdono in virtù di due giocate individuali e che possono guardare con fiducia verso l’obiettivo salvezza con l’obbligo, però, di concretizzare maggiormente sottoporta. Sorride, invece, Pippo Inzaghi, che approfitterà della sosta per tirare il fiato con un occhio già al Verona, prossimo avversario del Milan in Serie A.

Proprio l’Hellas di Mandorlini è protagonista dell’altro anticipo di questa sesta giornata di Serie A, avendo sfidato il Cagliari di Zeman al Bentegodi. I gialloblu, riescono ad imporsi nel finale, dopo un secondo tempo giocato a grandi livelli. A sbloccare un match piacevole e molto combattuto è la rete di Panagiotis Tachtsidis, che trafigge Cragno con gran tiro da fuori area. Molto bene anche Luca Toni, che si sbatte tra le maglie della difesa rossoblu, non trovando il goal solo grazie all’opposizione della traversa.

Quarta sconfitta per il Cagliari, che torna a casa a mani vuote dopo il poker rifilato all’Inter. La squadra di Zeman paga un secondo tempo troppo remissivo al contrario del primo, giocato davvero a buonissimi livelli. Con questo andamento altalenante la salvezza non sarà certo una formalità per una squadra che, tuttavia, sembra iniziare ad applicare le indicazioni classiche del gioco di uno degli allenatori più sottovalutati degli ultimi anni.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.