Ancora scontri ad Hong Kong

By on 14 Agosto 2019

Per il secondo giorno consecutivo i manifestanti per la democrazia hanno occupato l’aeroporto internazionale di Hong Kong causando il caos nei voli e per la prima volta in cinque giorni la polizia è entrata nello scalo.

Gli agenti in assetto antisommossa si sono scontrati con i dimostranti usando spray al peperoncino e hanno arrestato quattro persone, ma hanno poi deciso di ritirarsi. In precedenza, le autorità avevano annullato tutti i voli in partenza. La Cnn ha diffuso un video che mostra un poliziotto che, dopo essere stato accerchiato e aggredito da un gruppo di giovani che gli sottraggono il manganello, apparentemente punta contro di loro la pistola senza sparare, prima di essere soccorso da alcuni colleghi.

Immagini che rendono l’idea della tensione altissima nell’ex colonia britannica mentre la leader Carrie Lam avverte che le proteste violente stanno guidando Hong Kong lungo un “percorso di non ritorno che la farà precipitare in una situazione molto preoccupante e pericolosa”, ma si è rfiutata ancora una volta di fare concessioni ai manifestanti.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.