Altro che Gigante Buono. Una vera e propria bestia.

By on 10 Settembre 2019

Altro che Gigante Buono. Preferiamo definirlo l’uomo bestia!

Il delitto avviene 15-20 minuti dopo che i due escono dalla trattoria. Questa la ricostruzione: i due amici discutono, litigano, arrivano nei dintorni della casa di Sebastiani, a Campogrande di Carpaneto, nel Piacentino. Lui fa scendere la ragazza dall’auto, la porta nel pollaio. Dove l’ avrebbe strozzata a mani nude. Poi carica il corpo nel baule della sua auto, per nasconderlo nella zona dove è stato trovato: “L’ ho portata a Costa di Sariano, a Gropparello. Mi ricordo di averla trasportata in un bosco, e lì l’ ho nascosta”.

Le immagini delle telecamere immortalano l’operaio sull’auto da solo poche ore dopo. È il momento in cui inizia la latitanza del 45enne. Che vive braccato. Di notte dorme in casolari abbandonati nelle colline piacentine. Finché viene trovato. Quando accade, stremato, non oppone resistenza.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.