A Salerno la giornata conclusiva del Raduno Nazionale dei Bersaglieri

By on 20 Maggio 2013

bersaglieriIQ. 20/05/2013 – Si è svolta ieri, nel capoluogo campano, la giornata conclusiva del 61° Raduno Nazionale dei Bersaglieri. Decine di migliaia di Fanti Piumati hanno sfilato, a passo di corsa, per le vie della città, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Claudio Graziano.

“Soldati cari agli italiani che amano riconoscersi nel loro tratto generoso ed entusiasta. Ovunque risuonino le caratteristiche note della Fanfara che tradizionalmente li precede, i Bersaglieri sono accolti da manifestazioni di gioia e di affetto popolari”.

Queste le parole del messaggio del Ministro della Difesa, Mario Mauro, indirizzate al Presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, Marcello Cataldi, e ai Fanti Piumati riuniti ieri a Salerno per il 61° Raduno Nazionale.

Una giornata caratterizzata dalla tradizionale sfilata a passo di corsa, alla quale hanno preso parte diverse decine di migliaia di Bersaglieri, in servizio e in congedo, provenienti da ogni parte d’Italia.

All’evento erano presenti Autorità civili, militari e religiose. Tra gli altri, S.E. Rev.ma Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo Metropolita e Primate della diocesi di Salerno-Campagna-Acerno, il Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, il Sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca e il Sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo.

I Bersaglieri, che sin dalle origini dovevano costituire parte della Fanteria leggera, sono una specialità solo italiana, istituita il 18 giugno del 1836.

Attualmente, i Fanti Piumati, ordinati su sei Reggimenti, di cui due inseriti nella Brigata Bersaglieri “Garibaldi”, sono componente fondamentale dell’Esercito Italiano.

 

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com