37° Giornata Serie A. L’analisi di Gianluca Colasanti.

By on 13 Maggio 2013

300px-Stadio_Olimpico_in_Romedi Gianluca Colasanti

IQ. 13/05/2013 – Questa penultima giornata di campionato è stata caratterizzata dall’arrivo di alcuni verdetti che sembravano scontati già alla vigilia.

Innanzitutto è arrivata la matematica certezza del ritorno in Serie B del Palermo di Zamparini in virtù della sconfitta contro la Fiorentina per una rete a zero(goal di Luca Toni). I rosanero tornano nella serie cadetta dopo ben dieci anni consecutivi di militanza in Serie A. Insieme al Palermo e al Pescara retrocede anche il Siena dopo esser stato battuto nel pomeriggio dal Napoli per due a uno con un goal dell’esordiente Grillo ad illudere i toscani, raggiunti nella ripresa da Cavani(ventottesimo goal in campionato) e superati in zona Cesarini dalla rete di Hamsik che fa partire la festa del San Paolo per celebrare il secondo posto in classifica degli azzurri che vuol dire fase a gironi della Champions League. Festeggia anche il Genoa al Ferraris per la salvezza finalmente raggiunta con il pareggio odierno contro l’Inter (0-0), dopo una stagione a dir poco travagliata. Si salva anche il Torino a cui basta il pareggio per uno a uno arrivato in rimonta, grazie al solito Cerci, sul campo del Chievo Verona. Con lo stesso risultato il Cagliari ferma la Juventus nel giorno della consegna della coppa-scudetto bloccando inoltre la rincorsa dei bianconeri allo sperato record di punti. Profuma d’addio il goal del “Papu” Gomez con il quale il Catania supera il Pescara, viste le molte richieste provenienti sia da club italiani che spagnoli per il venticinquenne argentino. Continua la serrata lotta per l’ultimo posto in Europa League tra Udinese e Lazio con entrambi i club usciti vittoriosi dai rispettivi impegni. I biancocelesti si sbarazzano della Sampdoria, ormai a digiuno di vittorie da ben dieci turni, con un netto 2 a 0 tenendo ancora vive le speranze di raggiungere l’Udinese, che infila la settima vittoria consecutiva contro l’Atalanta, inizialmente passata in vantaggio con De Luca e poi scavalcata da una doppietta di Totò Di Natale, uscito poi in barella per un brutto infortunio. Pareggio e nervi tesi nel posticipo del Meazza tra Milan e Roma con un’espulsione per parte. Con questo risultato i capitolini escono di scena nella lotta per il quinto posto affidando le proprie speranze europee alla finale di Coppa Italia mentre gli uomini di Allegri devono rimandare agli ultimi novanta minuti per avere l’ufficialità del terzo posto. Infine nel giorno della ricorrenza dei vent’anni dalla vittoria della Coppa delle Coppe ,il Parma si fa superare nel derby dal Bologna che porta a casa i tre punti grazie ai goal di Taider e Moscardelli.

II 37ª GIORNATA SERIE A

CLASSIFICA – CALENDARIO

Giocata sabato

Juventus-Cagliari 1-1

13′ Ibarbo (C), 61′ Vucinic (J)

Giocata sabato

Catania-Pescara 1-0

52′ Gomez (C)

Genoa-Inter 0-0

Fiorentina-Palermo 1-0

41′ Toni

Chievo-Torino 1-1

10′ Thereau (C), 19′ Cerci rig. (T)

Lazio-Sampdoria 2-0

10′ Floccari, 93′ rig. Candreva

Napoli-Siena 2-1

36′ Grillo (S), 74′ Cavani (N), 92′ Hamsik (N)

Udinese-Atalanta 2-1

10′ De Luca (A), 43′ e 52′ Di Natale (U)

Parma-Bologna 0-2

7′ Taider, 75′ Moscardelli

Milan-Roma 0-0

 

classifica 37

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com