2,6 milioni di veicoli in Italia circolano senza la copertura assicurativa

By on 20 Ottobre 2020

La Presidente dell’Ania avverte anche che non devono essere concessi “finanziamenti a pioggia, favori o sconti”. Snocciolando alcuni dati, è emerso che 2,6 milioni di veicoli in Italia circolano senza la copertura assicurativa. “Un fenomeno che va contrastato attivamente con l’uso delle tecnologia”, sollecita Farina. Per quanto riguarda l’impatto del lockdown sul settore, il presidente Ivass Franco ha fatto presente che nel primo semestre del 2020 la raccolta premi complessiva è diminuita di circa 9 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, da 70 a 64 miliardi, con la flessione “principalmente ascrivibile al settore vita”, dove la raccolta si è ridotta del 10%, da 53,1 a 47,5 miliardi. Mentre i premi r.c. auto sono calati “di oltre il 5% nei primi otto mesi dell’anno e, nella stessa misura, è sceso il premio medio per veicolo”, ha detto Farina. Ma su questo vanno all’attacco le associazioni dei consumatori: il Codacons chiede che i clienti vengano rimborsati per i mesi di lockdown, mentre per l’Unione Nazionale Consumatori (Unc) il premio “non scende abbastanza, considerato il crollo dei sinistri”. L’emergenza Coronavirus e il successivo confinamento hanno ridotto drasticamente il numero degli incidenti stradali, tanto che “gli oneri per sinistri sono diminuiti del 9%, da 14,4 a 13,1 miliardi”, ha indicato Franco, con un risparmio per le società assicurative di oltre un miliardo. Un settore in cui l’Italia denota particolari mancanze è quello delle coperture assicurative contro le calamità naturali, ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli nel suo intervento.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com