Puigdemont dal Belgio lancia la sfida per le elezioni del 21 dicembre

By on 27 novembre 2017

Il leader indipendentista Carles Puigdemont dal Belgio chiama a serrare i ranghi e lancia la sfida per le elezioni del 21 dicembre in Catalogna. E’ la tarda mattinata, quando il ‘President’ destituito, in ‘esilio’ volontario e colpito da un mandato d’arresto europeo, parla in una delle sale riunioni dell’hotel Brugge, un quattro stelle a Oostkamp, alla periferia della cittadina turistica di Bruges, nelle Fiandre occidentali. Davanti a lui c’è una novantina di candidati della sua lista ‘Junts per Catalunya’ (Uniti per la Catalogna), molti dei quali appena arrivati dalla Spagna, per partecipare all’evento, organizzato nel più stretto riserbo.

Nel suo discorso Puigdemont attacca duramente “la narrativa della paura” del premier spagnolo Mariano Rajoy e del Pp, senza risparmiare critiche a Psoe e Ciudadanos, le altre due formazioni politiche che hanno sostenuto l’applicazione dell’articolo 155, con cui è scattata la sua destituzione e il ‘commissariamento’ della Catalogna.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *