Israele lancia un monito severo alla Jihad islamica

By on 13 novembre 2017

Israele ha lanciato un monito severo alla Jihad islamica affinchè si astenga dal lanciare alcun attacco in ritorsione alla distruzione di un suo tunnel condotta dall’esercito due settimane fa in territorio israeliano, presso la linea di demarcazione con Gaza. Nella deflagrazione sono rimasti uccisi 14 miliziani e soccorritori palestinesi. I corpi di cinque di essi sono rimasti in Israele.
”Siamo al corrente dei piani che la Jihad islamica sta tramando contro Israele” ha affermato in un messaggio video in arabo il coordinatore israeliano per le attività nei Territori, gen. Yoav Mordechai. ”Essa – ha aggiunto – sta giocando col fuoco, sulle spalle degli abitanti di Gaza, a scapito della riconciliazione palestinese (fra Hamas e al-Fatah, ndr) e a danno dell’intera Regione”. Mordechai ha chiarito che se malgrado gli avvertimenti la Jihad islamica realizzasse i propri progetti, la reazione israeliana si rivolgerebbe anche ad altri, ossia anche a Hamas che ancora controlla di fatto Gaza.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *