Il Rom e lo stupro di due 14 enni.

By on 4 novembre 2017

Nello stupro di due 14enni, avvenuto il 10 maggio scorso a Roma e che ha portato all’arresto di due rom italiani di origini bosniache, siamo in presenza di un atto “feroce” e “premeditato” in cui le due ragazzine sono state anche minacciate di morte. Un incubo durato un’ora. E’ quanto emerge dall’ordinanza di custodia emessa dal gip Costantino De Robbio nei confronti di Mario Seferovic di 21 anni e di Bilomante Maikon Halilovic di 26, accusati di violenza sessuale e sequestro di persona.

I fatti sono accaduti a maggio quando la ragazzina decide di incontrare il 21enne che su Facebook aveva adottato il nickname “Alessio il sinto”. All’appuntamento, fissato nel tardo pomeriggio in un luogo isolato vicino a un boschetto la ragazza si presenta con un’amica. Il 21enne avrebbe abusato di entrambe mentre l’altro arrestato faceva da palo all’inizio del vicolo cieco.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *