Il killer di New York si è detto orgoglioso dell’attacco

By on 1 novembre 2017

Il killer di New York si è detto «orgoglioso» dell’attacco compiuto a Manhattan, dove ha causato 8 vittime piombando su una pista ciclabile con un furgone. Lo riferiscono alcune fonti investigative alla rete televisiva Abc.«Avrei voluto uccidere ancora» ha detto agli investigatori. Il 29enne, a quanto si apprende, aveva pianificato l’attacco per settimane e nella preparazione dell’attentato avrebbe seguito le istruzioni di Isis. Nel furgoncino preso a noleggio sono stati rinvenuti diversi coltelli. L’uomo non era sconosciuto alle forze dell’ordine: nel 2015 era già stato interrogato dall’Fbi sui suoi possibili legami con sospetti terroristi. La cosa non aveva però avuto seguito.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *