Sequestratore mitomane

By on 5 agosto 2017

E’ un polacco di 30 anni, con i tratti caratteriali del mitomane, l’uomo che ha sequestrato per sette giorni, nelle scorse settimane, una modella inglese di 20 anni attratta con un’offerta di un servizio fotografico a Milano e poi drogata e rapita dall’11 al 17 luglio. Lukasz Pawel Herba, residente in Gran Bretagna, 30 anni, incensurato, asserendo di far parte del ‘Black death group’ organizzazione del cosiddetto deep web (l’area oscura e illegale della Rete) che si attribuisce la gestione di gravissimi reati, l’ha messa all’asta con tanto di immagini su internet chiedendo a manager e famiglia 300 mila euro in bitcoin, la moneta digitale, sotto la minaccia di ‘venderla’ per fini sessuali. Non avendo ottenuto il riscatto, dopo sette giorni, l’ha liberata portandola – comportamento davvero inusuale – al Consolato britannico del capoluogo dove la polizia lo attendeva e lo ha ammanettato.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *