AFFITTI TURISTICI CHIARI, DI CLERICI (ASSOEDILIZIA)

By on 25 marzo 2017

AFFITTI TURISTICI CHIARI – QN Il Giorno del 25 marzo 2017 – Rubrica Assoedilizia
di Achille Colombo Clerici

La Regione Lombardia, tra le prime in Italia, con la  Legge 1 ottobre 2015  n. 27 (Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo) ha inteso inquadrare, tra l’altro,  la questione dei molti proprietari di casa i quali intendono affittare temporaneamente a turisti il proprio alloggio nel libero esercizio del diritto di proprietà, per trarne un legittimo reddito. Di anno in anno nel Paese, e particolarmente nella Regione lombarda, si sta registrando un sempre maggiore afflusso di visitatori, italiani e stranieri, e in tale contesto la quale la locazione turistica assume un sempre maggiore rilievo.

In Lombardia gli arrivi superano i  15 milioni e mezzo e le presenze sono pari a 38 milioni:   un andamento decisamente più dinamico rispetto a quello registrato a livello nazionale.  La tendenza di lungo periodo evidenzia un incremento continuo degli arrivi e delle presenze.

Siamo di fronte ad un trilemma: da un lato potrebbe presentarsi una questione di fiscalità e dall’altro un problema di concorrenza, direttamente dipendente dal primo (perchè la via dell’elusione fiscale e’ un modo di aggiramento delle regole di divieto di concorrenza sleale ). Il tutto inserito nel quadro della tutela del pieno esercizio del diritto di proprietà della casa, come regolato dal diritto civile, al fine di trarne un legittimo reddito.

Premesso che tutti i locatori debbano pagare le imposte, lo Stato deve diminuire con un taglio lineare le imposte che gravano sulla locazione.

Siamo del parere che se sussistono nella normativa maglie larghe attraverso le quali possano sfuggire situazioni di evasione o di elusione fiscale, la via per risolvere il problema non e’ quella di intervenire sulla tipologia contrattuale, limitando la libertà contrattuale stessa, (perchè in tal modo si finisce per pregiudicare i diritti degli onesti), ma quella di imporre direttamente norme efficaci ed attuabili volte ad impedire fenomeni elusivi.Norme che debbono esser introdotte al livello legislativo competente: sia esso regionale o statale.

Sta in ciò la ragione dell’incontro-dibattito con l’Assessore regionale allo Sviluppo economico Mauro Parolini,  che avrà luogo mercoledì 29 marzo prossimo, alle ore 14,30 nella sede di Assoedilizia, via Meravigli 3, Milano (tel. 02.88559.1, email segreteria@assoedilizia.mi.it).

Il Presidente Assoedilizia Clerici

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *