Cremazione non è vietata dalla Chiesa, ma preferenza per la sepoltura dei defunti.

By on 25 ottobre 2016

Nel caso in cui per un defunto venga scelta la cremazione, “non sia permessa” la conversione delle ceneri “in ricordi commemorativi, in pezzi di gioielleria o in altri oggetti, tenendo presente che per tali modi di procedere non possono essere addotte le ragioni igieniche, sociali o economiche che possono motivare la scelta della cremazione”. Lo indica la Congregazione per la Dottrina della Fede in un documento che è stato approvato da Papa Francesco. Nello stesso documento si sottolinea che non è consentita “la dispersione delle ceneri nell’aria, in terra e in acqua o in altro modo”. In ogni caso debbono essere sepolte nei cimiteri o in altri luoghi sacri. La Chiesa non ammette la conservazione delle urne cinerarie in casa se non in “circostanze grave ed eccezionali”. Mai comunque le ceneri “possono essere divise tra i vari nuclei familiari”. Se la cremazione “non è vietata” dalla Chiesa, resta comunque la preferenza per la sepoltura dei defunti.

About Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *